Concorso SchermoNapoli Corti: al NFF piccoli film, grandi attori

Entra nel vivo Concorso SchermoNapoli Corti che da ormai sei anni porta all'attenzione del pubblico festivaliero il meglio della produzione cinematografica “breve” realizzata da giovani registi partenopei o che affronta tematiche legate alla realtà di Napoli. Da segnalare, sorta di rassegna nella rassegna, 4 corti che declinano il tema, purtroppo sempre attuale, della camorra: Angeli caduti di Antonio Rocco, Nuvole solamente nuvole di Pino Sondelli, ‘E strade parlano di Ciro D'Emilio, Il segreto del tressette di Lucio Cremonese.

Nei prossimi giorni sono stati concentrate una serie di opere interpretate da attori affermati che hanno messo la loro esperienza a disposizione di giovanissimi registi per lo più esordienti.

Domani potremo vedere Milena Vukotic in Caro benzina di Nicolangelo Gelormini nei panni di un'eccentrica riccona che attraversa per caso il luogo di un delitto; domenica invece sarà la volta di Ernesto Mahieux (L'imbalsamatore) e Justine Mattera, protagonisti di Aldilà della porta di Luca Cestari; Antonella Stefanucci (Denti, Io non ho paura) e Tonino Taiuti (I Vesuviani, Mare Largo, Morte di un matematico napoletano) in La donna che guardava le nuvole di Fabio Maria Ferrare, storia di due solitudini allo specchio; Renato Carpentieri (Puerto Escondido, Caro Diario, Il verificatore, Fortapasc) e Lucio Allocca (Il portaborse) in Eroico furore di Francesco Afro De Falco, confessioni dell'inquisitore responsabile della condanna al rogo di Giordano Bruno, girato tra l'altro a Castel Sant'Elmo.

Partner

Organizzatori

Con il contributo di

In Collaborazione con

Con il Patrocinio di

Sponsor

Partner

Festival Partner

Scuole di Cinema Partner