Intolleranza: Simon del deserto

Titolo internazionale: 
Anno: 
(Mex, 1964, 45') v.o. sott. it. Drammatico Lunedì 30 h 17,55 ICN (circa) Ingresso libero   Simone vuole emulare Simeone Stilita, un santo siriano che si era confinato su di una colonna. Simone da parte sua ci resiste da otto anni sostentato dal cibo regalatagli da alcuni frati che dimorano in un convento delle vicinanza. Tutti lo considerano un santo e la povera gente si avvicina alla colonna sperando in miracoli e grazie. Riceve numerose tentazioni, compreso il diavolo sotto le sembianze di una donna barbuta con i segni dei bigodini nei capelli, ma lui è sempre pronto a sconfiggerle con la preghiera. Un giorno però in modo inaspettato arriva un aereo e lui senza capacitarsene si ritrova in un locale notturno newyorchese mentre delle persone ballano freneticamente. E' il terzo film della trilogia sulla religione cominciato con Viridiana. La durata di mediometraggio non era nel progetto iniziale di Bunuel. Mentre Simon si trova a New York nella sceneggiatura il diavolo prendeva il posto di Simon per ingannare la gente. Fu a causa della mancanza di soldi da parte della produzione per terminare la pellicola che rimase mozzato. Alla Mostra di Venezia vinse Il premio Speciale della Giuria e il Premio Fipresci.

Partner

Organizzatori

Con il contributo di

In Collaborazione con

Con il Patrocinio di

Sponsor

Partner

Festival Partner

Scuole di Cinema Partner