Andrzej Wajda

Dati tecnici

Lingua Originale: 
Polacco
Sottotitoli: 
Italiano
Colore: 

Credits principali

Produzione: 
Akson Studio
Tipo di produzione: 
Distribuito: 
No

Cast e credits

Interpreti principali: 
Boguslaw Linda, Aleksandra Justa, Bronislawa Zamachowska, Jacek Beler, Mateusz Bieryt, Szymon Bobrowski, Mariusz Bonaszewski, Danuta Borsuk, Tomasz Chodorowski, Nina Czerkies, Izabela Dabrowska, Aleksander Fabisiak, Paulina Galazka, Anna Grzeszczak, Filip Gurlacz, Mateusz Janicki
Soggetto: 
Andrzej Wajda
Sceneggiatura: 
Andrzej Mularczyk
Montaggio: 
Grazyna Gradon
Musiche: 
Andrzej Panufnik
Fotografia: 
Pawel Edelman

Powidoki

Titolo internazionale: 
Afterimage
Anno: 
Genere: 
Durata: 
98min
Nazione: 
Polonia
Anno di produzione: 
2 016
Nella Polonia post bellica, il famoso pittore Władysław Strzemiński lavora come professore nella Scuola Nazionale di Belle Arti di Łódź. Grande artista, fondatore del Museo di Arte Moderna della città e teorico della corrente dell'Unionismo, viene considerato dai suoi studenti come il "Messia della pittura moderna", anche se le autorità universitarie e il Ministero della Cultura non sono dello stesso parere. Diversamente dagli altri artisti fedeli alle dottrine del Partito Comunista, Strzemiński infatti non compromette la sua arte e, rifiutandosi di assecondare le regole di Partito, viene espulso dall’Università e dal sindacato degli artisti. Gli studenti però, continuano a sostenerlo, frequentando le sue lezioni in forma privata e trascrivendo le sue teorie. Senza lavoro e indebolito per le amputazioni subite, Strzemiński continua a patire l'azione denigratoria dei vertici del Partito, decisi a rovinarlo nonostante la sua condizione di povertà e indigenza. E fino alla fine, all’ottusità ideologica dello stalinismo, l’artista rispose con la necessità della libertà d’espressione e dell’autonomia dell’arte.

Partner

Organizzatori

Con il contributo di

Main Sponsor

In Collaborazione con

Con il Patrocinio di

Sponsor

Partner

Festival Partner

Scuole di Cinema Partner