Francois Truffaut

Opere

Opere principali: 
Anno di produzione: 
1983
Titolo Opera: 
Finalmente domenica!
Anno di produzione: 
1981
Titolo Opera: 
La signora della porta accanto
Anno di produzione: 
1980
Titolo Opera: 
L'ultimo metrò
Anno di produzione: 
1979
Titolo Opera: 
L'amore fugge
Anno di produzione: 
1977
Titolo Opera: 
L'uomo che amava le donne
Anno di produzione: 
1973
Titolo Opera: 
Effetto notte
Anno di produzione: 
1971
Titolo Opera: 
Le due inglesi
Anno di produzione: 
1969
Titolo Opera: 
La mia droga si chiama Julie
Anno di produzione: 
1968
Titolo Opera: 
Baci rubati
Anno di produzione: 
1966
Titolo Opera: 
Fahrenheit 451
Anno di produzione: 
1964
Titolo Opera: 
La calda amante
Anno di produzione: 
1962
Titolo Opera: 
Jules e Jim
Anno di produzione: 
1960
Titolo Opera: 
Tirate sul pianista
Anno di produzione: 
1959
Titolo Opera: 
I 400 colpi

Francois Truffaut

Tipo autore: 
Nasce a Parigi il 6 febbraio 1932. Sua madre Janine e’ una ragazza madre e sposa Roland Truffaut che accetta di adottare il piccolo. Riceve dalla nonna, con la quale vive fino a otto anni, la passione per libri e musica. Dagli otto anni in poi viene posseduto dal cinema. Frequenta la Cinemateque, conosce Andre’ Bazin, celebre storico di cinema, che lo protegge come amico e tutore. Lo aiuta anche quando Truffaut scappa dall’esercito nei primi anni 50 e riesce a farlo inserire nella redazione dei Cahiers du cinema. Nel 1955 il suo primo cortometraggio e nel 1959 il primo film, I 400 colpi che tra l’altro riceve una candidature all’Oscar per la migliore sceneggiatura originale. Negli anni Sessanta gira almeno tre capolavori, Jules et Jim, Farenheit 451 e La sposa in nero. Inoltre segue il personaggio di Antoine Doinel interpretato da Leaud, in altri due film, I baci rubati e Non drammatizziamo e’ solo questione di corna. Effetto Notte uscito in Francia nel 1973 viene candidato a due Oscar, miglior regista e migliore sceneggiatura originale, due anni piu’ tardi. Altri due film di grande rilievo nella seconda parte degli anni Settanta sono Adele H e L’uomo che amava le donne. In La camera verde oltre a dirigere recita anche la parte da protagonista per la seconda ed ultima volta (era infatti il regista ritratto in Effetto Notte). Conclude in bellezza la sua carriera con due film memorabilia, La signora della porta accanto e Finalmente Domenica, entrambi interpretati da Fanny Ardant, la sua ultima compagna.

Partner

Organizzatori

Con il contributo di

In Collaborazione con

Con il Patrocinio di

Sponsor

Partner

Festival Partner

Scuole di Cinema Partner