Napoli Film Festival 22^ edizione dal 22 al 26 settembre 2021

Napoli Film Festival 22^ edizione dal 22 al 26 settembre 2021

Dopo la 21^ edizione del 2019, la pandemia da Covid 19 ha impedito la realizzazione del festival 2020 in presenza, così oggi ci troviamo nel 2021 a realizzare la 22^ edizione, dopo un anno di fermo. 

Un'edizione di transizione, ridimensionata rispetto alla precedenti, realizzata senza ricorso a finanziamenti pubblici, in attesa di una ristrutturazione dell'organizzazione e un restyling della programmazione futura.

Qualche giorno in meno, un'unica sede, un solo concorso, ma ugualmente ospiti internazionali e tante anteprime.

Nei cinque giorni di programmazione presso la sala Dumas dell'Istituto Francese di Napoli, sarà possibile assistere alle proiezioni pomeridiane del concorso di Corti della Sezione SchermoNapoli. Si contenderanno il Vesuvio Award 20 cortometraggi su 173 proposti, girati da registi campani o realizzati in Campania. Molti i volti noti che si avvicenderanno nei vari film e che si contenderanno anche il premio per la migliore interpretazione maschile e femminile: tra gli altri Renato Carpentieri, Rosaria De Cicco, Andy Luotto, Ludovica Nasti, Gigi Savoia, Antonella Stefanucci. La giuria è composta da Maria Di Razza, apprezzata filmmaker, Antonio Fiore, giornalista appassionato di cinema e gastronomia, e Francesco Prisco, regista già vincitore del Vesuvio Award che ha appena terminato il documentario "Lo Sparviero", tratto dal libro di Patrizio Oliva.

Ad aprire il festival sarà Stéphane Brizé con il suo ultimo film "Un Autre Monde" con Vincent Lindon e Sandrine Kiberlain, che ha riscosso un clamoroso successo all'ultima Mostra del Cinema di Venezia.

Altro graditissimo ospite sarà Jerzy Skolimowski, uno dei più famosi registi polacchi che ha vinto l'Orso d'Oro a Berlino già agli esordi con "Il Vergine" (che riproporremo) ed ha fatto incetta di premi nel 2010 alla Mostra del Cinema di Venezia con "Essential Killing" (Gran Premio della Giuria e Coppa Volpi a Vincent Gallo). Del regista vedremo anche "11 minuti" (inedito in Italia). Skolimowski incontrerà gli appassionati di cinema sabato 25 alle ore 11,30 per parlare della "sua idea di cinema".

Varie anteprime caratterizzano questa 22^ edizione, oltre il già citato "Un autre Monde" ci sarà "Dovlatov - i libri invisibili", Orso d'Argento a Berlino, sul giornalista e scrittore russo che il 3 settembre 2021 avrebbe compiuto 80 anni, vissuto negli Stati Uniti perché indesiderato in patria e "Sotto le stelle di Parigi", un delicato e affascinante racconto di una senzatetto che trova un bambino extracomunitario che ha perso la madre nelle strade della capitale francese. Grande l'interpretazione della poliedrica Catherine Frot. Luigi Libra, poi, presenta il suo documentario "on the road", in giro per la Campania, alla ricerca delle radici della sua poetica e dell'ispirazione per il progetto "Terra Viva", che vede numerosi interventi eccellenti come quello di Peppino Di Capri.

Un discorso a parte, poi, merita l'anteprima della versione restaurata in 4K del capolavoro di esordio di Jean-Luc Godard "A Bout de Souffle" (Fino all'ultimo respiro) nel 60° anniversario della realizzazione del film, concessa dalla cineteca di Bologna nell'ambito del progetto Il Cinema Ritrovato e che sarà un'occasione per rendere omaggio a Jean Seberg e soprattutto al grande Jean-Paul Belmondo, appena scomparso.

Nell'offerta anche il documentario "Metamoebius" su Jean Giraud, al quale è dedicata una mostra all'Istituto, e "Piazzolla - La rivoluzione del tango", interessante documentario su uno dei grandi della musica sudamericana. La mattina del sabato "Josep", una eccezionale animazione di Aurel sul pittore e scrittore Josep Bartoli che ha partecipato alla guerra civile spagnola, è fuggito in Francia, dove è stato catturato e tenuto prigioniero nei campi di concentramento di Vichy, per poi approdare in America del Sud dove ha conosciuto e amato Frida Kahlo. Raffinato e commovente, "Josep" è stato nominato miglior film d’animazione del 2020 all’European Film Award e del 2021 al César Film Award.

Lunedì 20 al Metropolitan ci sarà una anticipazione del festival con la presentazione del film tutto napoletano "Benvenuti in casa Esposito" alla presenza del cast. Un film che abbiamo voluto accompagnare nella sua uscita in sala a conferma del nostro legame e interesse con e per il cinema napoletano.

Mentre scrivo siamo in attesa di conferma per qualche altro ospite popolare, di cui vi diremo in seguito se tutto andrà in porto, ma al momento abbiamo solo una grande raccomandazione: il festival quest'anno vivrà solo sulla base della vostra partecipazione in sala. Dal canto nostro garantiamo il rispetto di tutte le normative anti Covid 19, ma aiutate la nostra storica manifestazione a sopravvivere in questo momento di estrema difficoltà in attesa di momenti migliori e di un futuro più florido.

Partecipate numerosi al Napoli Film Festival per aiutarci a migliorare l'offerta e portare un cinema sempre più valido a Napoli. Venite al festival, abbiamo bisogno di voi!!

Partner

Organizzatori

In Collaborazione con

Con il Patrocinio di